Responsabilità dell’amministratore di condominio


Responsabilità dell’amministratore di condominio

SPEAKER

Rieccoci con la nostra rubrica “Condominio spiegato semplice” in compagnia di Serena Bellagamba, amministratrice condominiale dello studio Agi di Senigallia.

Buongiorno Serena.

SERENA

Buongiorno a tutti. 

SPEAKER

Le “responsabilità dell’amministratore condominiale”

SERENA

Vorrei fare un po’ di chiarezza su tutti i compiti che deve prendersi in carico la figura dell’amministratore di condominio.

SPEAKER

Che sono sicuramente di più di quanto possiamo immaginare…

SERENA

Sì e non solo per le numerose mansioni, ma per le responsabilità a livello civile e penale che possono comportare, solitamente stipula un’assicurazione professionale.

SPEAKER

Ah certo, immagino, puoi farci anche qualche esempio?

SERENA

Certo, la responsabilità penale dell’amministratore è legata all’obbligo di vigilare sulle parti comuni e di prevenire pericoli derivanti dalle cose comuni per l’incolumità pubblica e privata.

I tipi di responsabilità penale: di tipo volontario o di tipo omissivo

Le responsabilità volontarie riguardano i reati di tipo doloso, come ad esempio la violazione di domicilio, quando l’amministratore entra nell’appartamento di un condomino contro la sua volontà, per verifiche autorizzate con delibera condominiale.

Oppure se esercita arbitrariamente le proprie funzioni magari non pagando le bollette.

SPEAKER

Ah ecco, non è proprio una passeggiata insomma. 

E invece il reato di omissione cosa riguarda?

SERENA

I reati di omissione riguardano la non adozione delle misure di sicurezza previste per legge, oppure la non attuazione di interventi programmati per gli impianti condominiali.

SPEAKER

Immagino che districarsi tra tutte normative sia una cosa che richiede continui aggiornamenti.

SERENA

Sì, essere aggiornati è fondamentale, oltre che obbligatorio per legge. 

Per farti capire quanto è delicato il ruolo dell’amministratore di condominio basta ricordare che è soggetto a condanna penale se, per omissioni e negligenze dell’amministratore, le persone rimangono coinvolte in incidenti causati da corti circuiti, caduta ascensori, rovina di parti del fabbricato o esplosione caldaie.

SPEAKER

Sì anche perché in certe situazioni basta poco.

Senti… ma se per caso cadesse una tegola ferendo qualcuno? È colpa dell’amministratore?

SERENA

Sì, la negligenza è sua e i condomini possono agire legalmente nei suoi confronti, così come nel caso in cui non provveda a rispettare le delibere dell’assemblea.

SPEAKER

Per non parlare della parte finanziaria, perché quando devi gestire dei soldi non è mai un compito facile.

Trasparenza nella gestione finanziaria

SERENA

Esatto, l’amministratore deve essere trasparente al massimo su tutte le pratiche e i soldi delle spese del condominio e deve consentirne la visione ai condomini in qualsiasi momento.

In particolare deve tenere e aggiornare:

  1. il registro di anagrafe condominiale (la carta d’identità del condominio), 
  2. il registro dei verbali delle assemblee, 
  3. il registro di nomina e revoca dell’amministratore, 
  4. il registro di contabilità. 

Deve conservare tutta la documentazione inerente la propria gestione e a fornire al condomino che ne faccia richiesta l’attestazione relativa allo stato dei pagamenti delle spese condominiali, delle eventuali liti in corso e consentire l’accesso alla documentazione condominiale di tutti i condomini.

Per esempio se un condomino non paga, gli altri hanno il diritto di sapere chi è, di quante quote è indietro e di capire come questo incida sul bilancio generale del condominio.

Ogni anno l’amministratore redige il rendiconto di gestione e convoca l’assemblea per la sua approvazione.

SPEAKER

E immagino che di mancati pagamenti tu abbia una certa esperienza…

SERENA

Personalmente siamo sempre riusciti a recuperare i soldi dovuti, però effettivamente la morosità condominiale è uno degli argomenti più spinosi che mettono in crisi il quieto vivere del condominio.

SPEAKER

E certo questo è sicuro, ma ne parleremo nelle prossime puntate. 

Intanto ricordo agli ascoltatori che, se vogliono fare domande a Serena, possono scrivere alla nostra casella di posta elettronica diretta@radioananas.com oppure andare sul sito condominiospiegatosemplice.it

Noi ci sentiamo il prossimo giovedì con la rubrica “Condominio spiegato semplice”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *